IMG_7297

atom-molecule_318-28500

android-settings

space-satellite-silhouette_318-38487

cacciavite-e-chiave-inglese-in-una-posizione-incrociata_318-35952

X-TaG si propone come miglioramento ed espansione del tradizionale lasertag introducendo un sistema hardware completamente progettato da zero basato su micro-controllori di nuova generazione.

Le maggiori differenze consistono nella divisione logica tra giocatore ed arma. Nei vecchi sistemi tradizionali arma e giocatore sono rappresentate dallo stesso hardware. In X-TaG le logiche del giocatore e delle armi risiedono in processori fisicamente separati che permettono maggior responsività e prestazioni superiori.photo_2016-01-22_21-53-39

X-TaG adotta un sistema wireless in cui ogni componente è coordinato via radio da un protocollo di comunicazione digitale ad alta affidabilità.

Questa architettura consente di avere notevoli vantaggi tra cui:

  • Armi riassegnabili sul campo: è possible raccogliere l’arma di un giocatore terminato ed utilizzare i caricatori rimanenti
  • Multiarma nativo: ogni giocatore può avere più armi contemporaneamente operative
  • Hardware giocatore indipendente: è possibile creare giocatori disarmati (es.: ostaggi, VIP)
  • Indipendenza della ricezione dei danni infrarossi dall’attività di sparo o meno dell’arma
  • Integrazione mobile

X-TaG aggiunge al gioco tradizionale le funzioni tecnologiche dei recenti smartphone, tra cui la geo localizzazione GPS e la possibilità di connettersi ad un server per il coordinamento di gioco.

In altre parole, con X-TaG è possibile avere una vista satellitare del campo di gioco con la posizione dei propri compagni e degli obiettivi.

 

Headset

JPEG 4536 ROS

L’Headset è la parte elettronica che riceve i messaggi infrarosso e gestisce tutta la logica di gioco e del giocatore.

Dalla 4° versione, in vendita dal 2016, è completamente indossabile sulla testa ed è alimentata con una batteria al Litio 18650 ricaricabile .JPEG 4527 ROS

E’ possibile connettersi all’Headset tramite Bluetooth per sfruttare le funzionalità dell’app Android dedicata X-Tag Personal Monitor, allo stesso modo è possibile modificare i parametri del giocatore e delle armi connesse tramite X-TaG Personal Config.

JPEG 4530 ROS

Weaponset

ROS_1123

La scheda arma gestisce le funzionalità di sparo, ricarica e tutte le caratteristiche che simulano il comportamento di un’arma vera.

Le armi sono connesse all’Headset mediante una semplice procedura di accoppiamento (una tantum) e tale connessione permette di gestire il comportamento della replica.
Un’arma senza Headset non può funzionare, un Headset senza arma funziona perfettamente.

ROS_1133

X-Fire, illuminatore IR a tecnologia laser di Classe 1:

  • Assalto: spot medio di circa 0.5 metri a 100 metri e gittata media di circa 200 metri.
  • Cecchino: spot ristretto a circa 0,2 metri a 100 metri e gittata utile di oltre 600 metri.

Accessori

Gli accessori X-TaG sono molti e sempre nuovi, grazie alle richieste dei nostri clienti, possiamo elencare gli accessori più comuni e richiesti:

  • X-TaG Zone: configurabile come zona ospedale, rifornimento, nucleare o ad eliminazione diretta.
  • X-TaG Grenade: granata a frammentazione, incendiaria o stordente.
  • X-TaG Claymore: azionabile a filo o tramite telecomando (opzionale)
  • X-TaG Flag: tiene il tempo di mantenimento della bandiera di ogni squadra e al termine del tempo indicato indica il vincitori

ROS_1126

 LTS

JPEG 4539 ROS

Lightspeed o LTS è il sistema di trasformazione rapida non invasivo per repliche elettriche con sistema di attivazione proprietario X-TaG.JPEG 4545 ROS

Il sistema arma LTS è racchiuso in una replica di AN\PEQ 2 che contiene tutta la parte elettronica, (interruttore, tasto per il caricamento e LED di segnalazione), e l’illuminatore da assalto. Inoltre presenta un comodo vano per la batteria del fucile che alimenterà gearbox e modulo elettronico.

JPEG 4543 ROS

Configuratore

Il configuratore X-TaG non dovrebbe mancare all’interno della dotazione di club.

ROS_5576

Tramite configuratore è possibile accedere a molte funzioni rapide tramite infrarosso ed è possibile controllare e modificare i parametri di tutti i dispositivi X-TaG intorno ad esso.

Impostando la password interna è possibile bloccare i sistemi e renderli in “sola lettura”. I sistemi così bloccati non saranno modificabili senza prima inserire la password e procedere allo sblocco.

I parametri personalizzabili

12185421_942366919216806_2231833304504098676_o

Tutti i moduli del sistema X-TaG dispongono di parametri personalizzabili per raggiungere il massimo del realismo e aggiungere eventi imprevisti al gioco.

Ad esempio il surriscaldamento dell’arma provoca una probabilità di inceppamento che può bloccare lo sparo, obbligando così il giocatore ad azionare la ricarica per riprendere il fuoco; oppure il colpo critico che simula un colpo fortunato che può provocare un danno casuale tra 0 e il valore impostato.

Tali parametri sono configurabili tramite dispositivo di configurazione bluetooth Configset e app Android dedicata (X-Tag Config) o è possibile configurare armi e giocatore tramite la app X-Tag Personal Config opportunamente connessa al proprio Headset se non si dispone del dispositivo di configurazione generale.

 

 

Headset

Punti vita

Punti vita del giocatore (da 1 a 65000) Tipicamente impostato a 100

Squadra

Colore squadra Disponibile anche la modalità 64 giocatori

Giocatore

Numero giocatore Da 1 a 32 o da 1 a 64 a seconda della modalità squadra

Ricezione danni

Immune colpi squadra: Il giocatore non riceverà i danni inflitti dai propri compagniImmune colpi propri: Il giocatore non riceverà eventuali colpi di rimbalzo dalla propria armaRealistico: Il giocatore riceverà qualsiasi tipo di danno Nella modalità “Immune colpi propri” è necessario configurare tutti i giocatori della propria squadra con numero giocatore diverso.

Giubbetti

Piastre balistiche indossate dal giocatore Ogni piastra è in grado di attenuare il danno ricevuto. Le piastre vengono decrementate ad ogni colpo ricevuto.

Fattore giubbetti

Fattore di riduzione del danno delle piastre balistiche Ogni danno ricevuto con almeno una piastra attiva verrà diviso per questo numero.

Danno minimo

Il minimo danno necessario per ferire il giocatore Tipicamente impostato a 0 a meno di scenari particolari.

Fattore sanguinamento

Possibilità in percentuale di innsecare il sanguinamento in un giocatore ad ogni colpo ricevuto. Il sanguinamento ridurrà la vita del giocatore in un arco temporale simulando una ferita grave.

Danno sanguinamento

Danno inflitto al giocatore per ogni secondo di sanguinamento

Durata sanguinamento

Durata del sanguinamento in secondi Il danno complessivo al termine del sanguinamento è dato da “danno sanguinamento” x “durata sanguinamento”

Probabilità colpo critico

Probabilità percentuale di ricevere un danno critico Il danno critico simula un colpo “fortunato” in grado di infliggere danni maggiori.

Massimo danno da colpo critico

Valore massimo del danno critico Valore massimo aggiuntivo causato da danno critico. Il valore aggiuntivo sarà calcolato come valore casuale tra 0 e n, dove n è il valore impostato. Valori da 0 a 255.

 

Respawn delay

Ritardo respawn Intervallo di tempo tra la ricezione di un segnale di respawn e la sua effettiva esecuzione.

Auto respawn

Intervallo per respawn automatico Intervallo di tempo necessario prima che il giocatore torni in vita automaticamente. Questa impostazione è tipica nelle domination o nelle arene.

Weaponset / LTS

Tipo fuoco

Impostazione del tipo di raffica: Fuoco automatico Fuoco semi-automatico Raffica breve 3 colpi Raffica breve 5 colpi Definisce il tipo di raffica indipendentemente dalla meccanica dell’arma.

Danno

Danno del colpo Punti vita da sottrarre al giocatore colpito. Valore tipicamente in linea con il calibro dell’arma.

Munizioni

Numero di proiettili per caricatore

Caricatori

Caricatori pieni assegnati all’arma I caricatori parzialmente utilizzati vengono messi in coda e ordinati dal più pieno al più vuoto.

Colpi al minuto

Rateo di fuoco Colpi al minuto. Valori da 60 a 1500. Nel caso di ratei superiori a 1200 possono verificarsi perdite di informazioni.

Secondi ricarica

Numero di secondi mediamente impiegati per cambiare caricatore Durante il cambio caricatore l’arma non è in grado di sparare.

Modo ricarica

Standard: Cambio caricatore tradizionaleInserimento cartucce: Ricarica dell’arma tramite inserimento delle singole cartucce L’impostazione “singole cartucce” è tipicamente usata nei fucili a pompa tipo SPAS-12.

 

Bolt action

Attivazione o disattivazione del bolt-action Se impostata ad “ON”, l’arma non potrà sparare fino a quando non si opererà sulla leva di armamento. La funzione è studiataper fucili bolt-action tipo L-96.

Ritardo primo colpo

Intervallo in centesimi di secondo tra il primo colpo e i successivi in raffica. Nel LaserTag la raffica del gearbox può differeire dalla raffica IR e un colpo singolo può far partire più impulsi IR. Impostando questo valore è possibile correggere il problema. Il primo colpo partirà immediatamente, metre gli altri partiranno solo se la raffica sarà mantenuta attiva almeno per il periodo di tempo impostato.

Raffica per causare impennamento

Numero di colpi prima di attivare l’impennamento arma L’impennamento arma simula un’instabilità di mira dovuta al rinculo in raffica. Impostare a 0 per disattivare.

 

Percentuale colpi a vuoto in impennamento

Percentuale di colpi a vuoto durante le raffiche prolungate Se la raffica di fuoco è più lunga del numero di colpi necessari a causare l’impennamento, l’elettronica simulerà una perdita di precisione e manderà “a vuoto” una percentuale di colpi.

Temperatura critica

Temperatura di surriscaldamento critico dell’arma Ogni colpo aumenterà la temperatura virtuale dell’arma di un grado. Quando la raffica viene interrotta, l’arma si raffredda di un grado al secondo.

Penalità surriscaldamento

Riduzione del rateo di fuoco in caso di surriscaldamento Se l’arma raggiungerà la sua temperatura critica calerà il proprio rateo di fuoco di un valore pari ad n colpi al minuto moltiplicato per ogni grado oltre la temperatura critica dove n è il valore impostato.

Fattore inceppamento

Probabilità per ogni 1000 colpi di inceppare l’arma Un arma inceppata interrompe la propria raffica fino a quando il giocatore non opererà sulla ricarica. Impostare a 0 per disattivare.

Temperatura inceppamento

Temperatura minima per attivare la probabilità di inceppamento Sotto questa temperatura l’arma non si incepperà mai.

IR Power

Potenza di emissione infrarossi Definisce la potenza di emissione IR e di ampiezza del cono. L’arma deve essere impostata a “Max range” nel caso in cui si giochi all’aperto con forte sole. Per le giocate notturne, al chiuso o in ambienti stretti si consiglia una modalità “Low IR power”.

Usa gearbox

Attiva o disattiva la gestione del gearbox Disattivare nel caso in cui l’arma non usi il gearbox attivo o che questo sia sgranato. Da usare in congiunzione alla configurazione “Rumore Sparo” dell’elettronica giocatore.

Echo1, geolocalizzazione e molto altro…

Echo1 è il sistema di realtà virtuale sviluppato da X-TaG per connettere i giocatori direttamente sul campo, tramite connessione Bluetooth potrai collegare il tuo smartphone Android all’headset X-TaG, inserire il codice segreto del tuo Team e il tuo nickname potrai essere catapultato nel Command Center!

Direttamente sul tuo cellulare potrai vedere sulla mappa i tuoi compagni connessi a Echo1 e gli obiettivi impostati, allo stesso tempo potrai ricevere aggiornamenti e vettori di movimento indicanti nuovi bersagli o posizioni da raggiungere.

Guida al montaggio del kit arma 

Il montaggio del kit arma in una replica da softair è molto semplice e non richiede molta attrezzatura se non un saldatore e il necessario per smontare la propria replica.

Il montaggio del kit arma in una replica elettrica da softair è molto semplice e non richiede molta attrezzatura se non un saldatore e il necessario per smontare la propria replica.
1) Rimuovere lo spegnifiamma, la canna interna e l’hop up.
2) Far passare all’interno della canna esterna il cavo dell’illuminatore, e avvitare lo stesso alla volata della replica.
3) Rimuovere il gearbox e aprirlo
4) Dissaldare il cavo rosso dalle lamelle del grilletto e unirle insieme, una bella saldatura permette al fucile di mantenere la sua efficienza, al tempo stesso isolate bene la connessione e verificate che non dia fastidio ad alcuna parte in movimento.
In caso di gearbox di III generazione i cavi che provengono dal grilletto sono spesso esterni, è quindi possibile effettuare il collegamento direttamente tagliando i cavi senza aprire il gearbox stesso.
5) Scegliere dove posizionare la scheda arma e il mosfet e far passare i cavi della piattina di connessione di conseguenza.
6) Portare i cavi di alimentazione del gearbox verso il connettore della batteria e collegarlo al mosfet seguendo la guida seguente, il mosfet permette l’attivazione del gearbox durante lo sparo della replica o durante altre funzioni.
7) Saldare alle lamelle, o ai cavi che provengono dal grilletto, i cavi della piattina relativi al grilletto
8) Posizionare il tasto o meccanismo di ricarica dove più si preferisce e connetterlo alla coppia di cavi corrispondente.
9) Connettere i due connettori della piattina e i cavi di alimentazione, interrompere il cavo del positivo (rosso) con l’interruttore fornito.
10) Caricare la batteria del fucile, accoppiare l’arma all’headset e… X-TaG attivo!!!

G36

M4A1

M4 RIS

VSR 10
Attivazione elettrica

VSR 10
Attivazione sonora

1467354_861532123966953_3649630828579575701_n